COACHELLA 2022

COACHELLA 2022

Si è appena concluso uno dei festival più trendy e atteso dell’anno: il Coachella, che si tiene ogni anno in California ad aprile dal 1999!

Il Coachella è il più atteso appuntamento dell’anno per gli amanti del fashion e della musica. L’evento musicale è ormai tappa fissa per le influencer e detta la moda, spesso eccentrica e colorata, dell’estate.

Ma sapete cos’è, quando è nato e come mai è diventato così famoso? Facciamo un breve excursus per saperne di più su questo evento così cool!

ORIGINI DEL NOME

Per capire bene che cos’è il Coachella Festival, il cui nome completo Coachella Valley Music and Arts Festival, dobbiamo partire dal nome.

La parola Coachella deriva dal serpente simbolo di Città del Messico: è una parola spagnola e come tale va pronunciata. Nato vent’anni fa, il festival si tiene agli Empire Polo Field di Indio, in California, su una enorme spianata desertica. Un appuntamento che, negli anni, è diventato imperdibile per gli amanti della musica alternative ed elettronica, ma anche per chi vuole capire i nuovi trend della moda, tanto è vero che ormai si parla di “Coachella style”.

Non a caso, infatti, troviamo, tra il pubblico e sul palco, personaggi del mondo dello spettacolo e della musica ed è proprio qui che, vengono lanciate le tendenze del fashion.

 

QUANDO È NATO IL COACHELLA E PERCHÉ HA AVUTO SUCCESSO

Il festival Coachella è stato fondato nel 1999 da Paul Tollett, un promotore musicale, con lo scopo di far conoscere artisti emergenti della scena alternativa. Questa data non fu scelta a caso: nel 1999, infatti, cadeva il trentennale dello storico concerto di Woodstock e il Coachella voleva in qualche modo esserne l’erede. Tuttavia, la prima edizione non riscosse il successo sperato tanto che l’anno successivo gli organizzatori non vollero ripetere l’esperienza.

Il Coachella festival peò non svanì nel nulla, anzi nel 2002 fu organizzata la seconda edizione e da allora è stato un crescendo di successo di pubblico e di critica. Attualmente si calcola che ogni anno il Coachella raccoglie quasi 300 mila persone, spalmate nei due weekend in cui di solito si svolge la manifestazione. I biglietti vengono in genere messi in vendita a gennaio e vanno sold out in pochissime ore.

Questo enorme successo è dovuto sicuramente al susseguirsi di big della musica: sul palco, infatti, si sono alternati i più grandi artisti della scena mondiale, tra cui Madonna, Amy Winehouse, i Red Hot Chili Peppers, Lady Gaga, i Coldplay e tantissimi altri.

IL COACHELLA E LA MODA

Come anticipato, il Coachella non è soltanto musica: il festival è diventato anche l’occasione per lanciare nuovi trend, in particolare nell’ambito della moda. L’evento musicale è ormai tappa fissa per le influencer e detta la moda, spesso eccentrica e colorata, dell’estate.

Non sono solo gli artisti a sfoggiare delle mise eccentriche, ma anche tra il pubblico sono nate delle vere e proprie tendenze. Se vi recherete al Coachella non potrete, per esempio, non portare con voi una corona di fiori o stivali da cowboy. I pantaloncini corti di jeans sono un altro must di questo festival, così come i marsupi e le collane metalliche. Non sono mancati poi kimoni multicolori abbinati a ombrelli o ventagli.

La California, nel mese di aprile, si colora di fiori e glitter e Empire Polo Club di Indio diventa a tutti gli effetti la sede di una fashion week improvvisata dove frange, anfibi e occhiali rotondi sono i veri protagonisti.

 

COACHELLA 2022: IL PUBBLICO

La folla accorsa a Indio dopo ben due anni di stop è stata un caleidoscopio di colori, forme, luccichii e trasparenze. Si è visto di tutto: d’altronde Coachella è sinonimo di divertimento, spensieratezza, libertà d’espressione.

Tra il pubblico a farla da padrone è stato il colore: tanto, chiassoso, neon. Spesso a coprire esigue porzioni di pelle. Complice il caldo, e una buona dose di esibizionismo.

Un riassunto? Reti, trasparenze, scollature, capelli colorati e look superaccessoriati con l’ombrellino parasole

COACHELLA 2022, LOOK: LE PERFORMANCE

Stravaganze e nudità anche sui vari palchi su cui si sono esibiti cantanti, dj e band più o meno famosi.

Non possiamo non menzionare l’ennesimo trionfo per i nostri Maneskin, orgoglio tutto italianoe, ovviamente, un focus per il frontman Damiano, che si è presentato con una vestaglia portata sopra a un look sadomaso.

Ancora Harry Styles con completo gilet e pantaloni di lustrini, ma sempre stiloso; Billie Eilish invece, con divise over e sportive con tanto di ginocchiere.

Una menzione speciale per chi ha deciso di andare controcorrente mantenendo un profilo basso, risultando meravigliosamente cool: tra tutti Finneas e Stromae. Il primo con un abito grigio, T-shirt e sneakers bianche. Il secondo con camicia bianca e pantaloni…insomma, la sobrietà vince anche in un contesto eccentrico come questo!

 

 

Continua la lettura

18 Marzo, Giornata mondiale del sonno!

18 Marzo, Giornata mondiale del sonno!

8 Marzo: Festa della Donna

8 Marzo: Festa della Donna

L’importanza del made in Italy

L’importanza del made in Italy