18 Marzo, Giornata mondiale del sonno!

18 Marzo, Giornata mondiale del sonno!

Celebriamo la Giornata mondiale del sonno 2022 all’insegna della bellezza

A causa della pandemia più della metà della popolazione ha riscontrato una ridotta qualità del riposo. Il che non stupisce visto lo stress della vita quotidiana, le tante ore passate di fronte a uno schermo, l’isolamento e le nuove routine che sono state dettate dall’emergenza sanitaria. Il ciclo sonno-veglia non ci capisce più niente e impedisce a corpo e mente di ricaricarsi correttamente durante la notte.

In occasione della Giornata del sonno, che si celebra oggi a livello mondiale, abbiamo deciso di farvi dormire bene. Perché la pelle passa naturalmente alla modalità di riposo notturno per rinnovarsi, rigenerarsi e riequilibrarsi. E quando la temperatura della pelle aumenta, questa diventa più sottile e più permeabile, quindi ricettiva ai trattamenti.

Il sonno è il più grande alleato della Bellezza. La maggior parte dei processi di riparazione, rigenerazione e detossicazione cellulari avvengono durante il sonno. Quindi è indispensabile aver una buona durata (fra le 7 e le 9 ore in totale) e una buona qualità di sonno per essere bella! Di notte si rigenera il collagene, la carnagione risulta più compatta e gli occhi appariranno più luminosi e meno gonfi.

Un riposo sano non dipende dalla quantità di ore di sonno profondo. Parliamo di quello a onde lente, la fase notturna più rigenerante associata a funzioni vitali come il rafforzamento del sistema immunitario. Importante per il riposo è anche il sonno più leggero, chiamato N2, che contribuisce all'elaborazione e al consolidamento della memoria, e la fase REM, che agisce sulla salute mentale e scaccia le sostanze chimiche che scatenano ansia e stress. I sogni non sono solo buffi racconti. Le esperienze notturne narrative, che avvengono nella fase REM, hanno la capacità di aumentare l'attività delle strutture cerebrali legate alle emozioni e alla memoria, in particolare l'amigdala e l'ippocampo, così le emozioni possono essere “lavorate” in uno stato privo di stress. In questo modo, il sonno REM consente di riacquisire un maggiore controllo sulle esperienze e di guarire le “ferite emotive”. Rigirarsi nel letto non significa dormire poco e male. Muoversi durante la notte non implica necessariamente vivere un sonno disturbato. La frequenza e la durata dei cambi di posizione possono variare a seconda dei soggetti e delle fasi di sonno, con una media di 5-16 movimenti l'ora. Se i cosiddetti microrisvegli non interrompono il sonno, non è necessario preoccuparsi.

Per avere un sonno di qualità inoltre è meglio limitare tutto ciò che può interferire con una notte riparatrice, quindi sarebbe bene seguire determinate regole:

 

  1. Non bere degli eccitanti (caffè, tè, soda) dopo le 15.00. Privilegiare tisane e rooibos.
  2. Fare sport durante il giorno. Se lo fate la sera, praticate almeno 4 ore prima di coricarvi.
  3. Cenare presto, fra le 18.30 e le 20.30, evitando gli alimenti grassi e l’alcool.
  4. Rimanere lontani dagli schermi almeno 1 ora prima di coricarvi, a cause della luce blu che ci fa rimanere svegli.
  5. Abbassare la temperatura della vostra camera da letto a 18°C, aprendo la finestra per 15 minuti un po’ prima di coricarvi.
  6. Ascoltare il vostro orologio biologico andando a letto quando sentite i primi segni di fatica, idealmente prima delle 23.

 

Insomma, il sonno è il più grande alleato della Bellezza, curarsi del proprio sonno per renderlo il più possibile di qualità è essenziale nella vita di tutti i giorni.

Ricorda: Dormire ti fa bella!

Continua la lettura

8 Marzo: Festa della Donna

8 Marzo: Festa della Donna

OZMEE ON THE ROAD

OZMEE ON THE ROAD

COACHELLA 2022

COACHELLA 2022